RAPPORTI DI FORZA - STORIA RETORICA PROVA di GINZBURG CARLO

10100314006550
Ean 9788807883972
TitoloRAPPORTI DI FORZA - STORIA RETORICA PROVA
AutoreGINZBURG CARLO
EditoreFELTRINELLI
CollanaUNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI
Anno di pubblicazione2014
10,00 €

(10,00 € N.)

iva esclusa
Non Disponibile

LE DISCUSSIONI SUL METODO STORICO TOCCANO OGGI TEMI NON LIMITATI AI SOLI ADDETTI AI LAVORI. LA RIDUZIONE DELLA STORIOGRAFIA A RETORICA, ALIMENTATA DALLO SCETTICISMO POSTMODERNO, SI E' INCONTRATA CON LE POSIZIONI POLITICHE DEI MOVIMENTI BASATI SU IDENTITA' ETNICHE O DI GENERE. CHI HA RIVENDICATO LA PARZIALITA' DELLA CONOSCENZA STORICA LO HA FATTO RICHIAMANDOSI ALL'ANALISI DELLA CONOSCENZA IN TERMINI DI POTERE PROPOSTA DA FOUCAULT, OPPURE ALL'IDEA CHE LA VERSIONE DEL PASSATO DESTINATA A PREVALERE SIA QUELLA RETORICAMENTE PIU' EFFICACE. ENTRAMBE LE PROSPETTIVE DERIVANO DA NIETZSCHE: PIU' PRECISAMENTE, SOSTIENE CARLO GINZBURG, DALLA LETTURA, ELABORATA NEGLI ANNI SETTANTA, DI UN INEDITO GIOVANILE DI NIETZSCHE IN CUI LA NOZIONE DI VERITA' ERA RICONDOTTA A UNA DIMENSIONE RETORICA. ALLA RETORICA DI NIETZSCHE, RIECHEGGIATA DAI SUOI EPIGONI ODIERNI, GINZBURG CONTRAPPONE UN'ALTRA RETORICA, QUELLA FONDATA DA ARISTOTELE E TRASMESSA DA QUINTILIANO A LORENZO VALLA. AL CENTRO DI QUESTA TRADIZIONE C'E' IL NESSO TRA RETORICA E PROVA, QUI ILLUSTRATO ATTRAVERSO L'ANALISI DI UNA PAGINA POCO NOTA E DI UNA PAGINA FAMOSA: LA DENUNCIA DEL COLONIALISMO EUROPEO CHE UN GESUITA FRANCESE DEL SETTECENTO ATTRIBUI' AL CAPO DI UNA RIVOLTA INDIGENA, E LO SPAZIO BIANCO DELL'EDUCAZIONE SENTIMENTALE IN CUI PROUST VIDE IL CULMINE DELL'INTERA OPERA DI FLAUBERT.
FELTRINELLI
30/04/2014

Riferimenti specifici